Spazi Attivi

Spazi attivi è tutto questo. Un processo. Intimo e collettivo. E noi ci siamo incontrate così. E ci chiediamo cos’è uno spazio attivo e lo chiediamo agli altri, in continuazione. Perché lo spazio attivo è un mutamento, un movimento, un momento, un’intuizione.

La bellezza - foto di Valentina Anti

La bellezza - foto di Valentina Anti

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPrint this page

Una testa. Un milione di idee.

Una testa incontra un’altra testa. Esponenziali di idee.

In 11 ci siamo incontrate così. 11 teste a costruire qualcosa che comprendesse tutto, che attuasse quell’idea condivisa di aggiungere valore ai luoghi, senza inventarne di nuovi, rivivendoli, aprendoli e facendoli emergere in nuovi espressioni. I luoghi sono per tutte noi come un volto. Ogni volto esiste già ma rivive con ogni nuova espressione. Bisogna emozionarsi.

Ad aprile quando abbiamo scelto il nome “Spazi Attivi” e abbiamo brindato sul nostro oggetto sociale e statuto condiviso avevamo l’espressione di 11 sognatrici che tagliano il traguardo di iniziare un’avventura. Attiviamoci in emozioni.

Inizia così.

Nasci. Uno spazio dentro e uno fuori.

Nasci e sei fatto a posta per percepire spazio e per occuparlo.

Vista.

Olfatto.

Gusto.

Udito.

Tatto.

Vedi il tuo naso. Poi cerchi di vedere chiaro. Scopri anche il naso dei vicini.

Senti odore di latte. Poi ne cerchi la provenienza. Senti odore di ragù e si inizia a ragionare.

Assapori la pastina con formaggino. Poi vuoi imparare a cucinare con le ricette di chi ti fidi e finisci con il cucinare il pollo al curry.

Ascolti la ninna nanna. Poi decidi che rumori e suoni produrre con i tuoi strumenti e ti fai prestare la zampogna.

I primi passi. Poi inizi a muoverti e senza allontanarti troppo ti perdi nel parco dietro casa.

Guardi meglio e il mondo è più grande, e ti viene voglia di andare a vederlo. Cerchi la bellezza. Vuoi contribuire a costruirla. Ma ricorderai per sempre i primi nasi che hai visto.

L’aria ti porta nuovi profumi e ti viene voglia di partire per sentire dove nasce quella brezza. Ma il profumo del curry lo senti da miglia e miglia.

Il palato è curioso e ti viene voglia di assecondarlo. Ti viene voglia di sperimentare. Insegni a tua mamma come assaggiare il vino.

I tuoi strumenti li senti suonare in orchestre sempre più grandi, con strumenti sempre diversi. Scambi la tua zampogna con un clarinetto. Inizi ad usare piedi e mani e a ballare altre danze e l’eco è come ti trovassi su tra le montagne.

 

In certi punti quasi ti perdi.

  • “Chi è quella?”
  • “Di che sa questa cosa?”
  • “Sento puzza di bruciato!”
  • “Hai sentito quello che sta dicendo?”
  • “Non sappiamo dove andare!”

Fai il gioco dello spazio dentro e fuori.

Incroci gli sguardi. Uno due tre

Mescoli gli odori. Uno due tre

Combini i sapori. Uno due tre

Componi musiche. Uno due tre

Stringi mani. Uno due tre

Servono sempre più occhi, più orecchie, più bocche, più nasi e più mani.

Incroci mani e musiche. Sguardi e odori. Sapori e mani. E le combinazioni non si esauriscono, si sostengono. Insistono in uno spazio brulicante di vuoto e pieno, di oggi per oggi, oggi per domani, domani per ieri, ieri per oggi. Le combinazioni non si esauriscono nello spazio dentro e nello spazio fuori.

Senti la necessità di essere attiva. Ferma o in movimento, in ascolto, parlare o in silenzio, sola o in compagnia, fuori o dentro, per strada o alla finestra, incastrata o libera, una canzone, un ballo, una parola, un libro, una strada, una casa, un grattacielo, su una sedia, ad occhi chiusi, con i capelli bagnati, in un parco, di corsa o passeggiando, bendata o vigile, con un vecchio o un bambino, davanti ad una foto, ad un quadro.

Spazi attivi è tutto questo. Un processo. Intimo e collettivo. E noi ci siamo incontrate così. E ci chiediamo cos’è uno spazio attivo e lo chiediamo agli altri, in continuazione. Perché lo spazio attivo è un mutamento, un movimento, un momento, un’intuizione.

 

scritto da

Giuseppina Renna

Commenta

Privacy Policy Cookie Policy

Spazi Attivi - Via Francesco Puccinotti, 98 - 50129 Firenze (Italia)
Codice Fiscale 94247770483